Regione Veneto

UN WELFARE PER I MINORI

Pubblicata il 17/05/2019

manifesto
Per i diritti alla crescita e alla cura.
Contro il maltrattamento dei minori
15 maggio 2019 Giornata regionale contro il maltrattamento all’infanzia e all’adolescenza

Il Tavolo Veneto Un Welfare per i Minori, a nome dei Soggetti aderenti, considerato l’aumento delle situazioni di maltrattamento e la grave carenza di prestazioni per l’assistenza ai minori, alle donne, alle famiglie
ri-­‐chiede alla Regione

Il Piano Regionale per la Tutela e lo Sviluppo dei soggetti in età evolutiva.
Dieci anni fa si è concluso il precedente PIAF. Sono necessari 5 milioni per favorire e progettare interventi  socio-­‐educativi nelle Comunità Locali, con gli Enti locali, i Servizi, il privato sociale, l’associazionismo e il volontariato.

Una reale applicazione dei nuovi Livelli Essenziali di Assistenza.
Più di 5000 bambini/adolescenti non ricevono  le cure necessarie nei servizi specialistici.
Donne e famiglie che necessitano di cure non le ricevono nei Consultori Familiari, insufficienti e sotto standard di personale. Servono almeno 300 operatori di competenza della sanità, assistenti sociali, psicologi, medici, educatori, terapisti. I servizi vanno potenziati (come nel PSSR 2019-­‐2023). Il personale dei Servizi per le Dipendenze, anche per i tagli subiti, è insufficiente.

Il ripristino di un fondo adeguato per il sostegno ai Comuni che si fanno carico delle spese per l’inserimento di minori in situazione di
maltrattamento in strutture familiari, educative e riabilitative e il mantenimento del fondo per l’affido familiare.
Il fondo ai Comuni per i minori inseriti in Comunità residenziali va riportato ai 5 milioni di euro come in passato. Necessario sostenere anche le reti di famiglie e prevedere un adeguato numero di personale specifico nei servizi dedicati alla “Tutela” dei minori maltrattati/abusati/a rischio.

Il potenziamento delle attività di cura e riabilitazione per i soggetti disabili in età evolutiva (0-­‐17)
nei Servizi per l’Età Evolutiva-­‐Neuropsichiatria Infantile, ora in grave sofferenza di personale. Importante la riclassificazione “sociosanitaria” degli interventi di assistenza scolastica per i soggetti con grave disabilità.

IL MALTRATTAMENTO COSTITUISCE UNA GRAVISSIMA VIOLAZIONE ALL’INFANZIA ED È ANCORA, PER LE SUE CARATTERISTICHE, IN LARGA PARTE SOMMERSO
(Autorità Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza)

Il Piano Regionale, l’Accoglienza residenziale, i Servizi e gli Interventi del Privato Sociale devono essere garantiti dalla Regione
(PSSR 2019-­‐2023).  “Una società che non si prende cura dei giovani non si cura del suo avvenire” (Luigi Ciotti)

E’ possibile scaricare la documentazione esplicativa e ADERIRE al manifesto su https://www.unwelfareperiminori. org

Allegati

Nome Dimensione
Allegato manifesto.2019.pdf 548.93 KB

Categorie Informazioni

Facebook Twitter
torna all'inizio del contenuto