Regione Veneto

ALTO TREVIGIANO SERVIZI - AGEVOLAZIONE EMERGENZA CORONAVIRUS

Pubblicata il 08/06/2020

Per far fronte all’attuale situazione d’emergenza legata al Coronavirus, Alto Trevigiano Servizi è al fianco degli utenti e posticipa di 30 giorni il pagamento delle bollette in scadenza.

 

Per le bollette già spedite, e non ancora scadute, la scadenza di pagamento viene prorogata di 30 giorni.

Elenchiamo di seguito i Comuni a cui la bolletta è già stata spedita con relativa scadenza:

 

  • Castelcucco in scadenza il 13/03 è posticipata al 14/04
  • Alano di Piave in scadenza il 02/04 è posticipata al 02/05
  • Refrontolo in scadenza il 03/04 è posticipata al 04/05
  • Montebelluna in scadenza il 10/04 è posticipata al 10/05
  • Castello di Godego in scadenza il 14/04 è posticipata al 14/05

 

  • Saldi per Cessazione in scadenza il 25/03 sono posticipati al 25/04. Si tratta delle bollette emesse, indipendentemente dal Comune, per coloro che hanno cessato l’utenza – ultima bolletta a saldo
  • Saldi per Cessazioni in scadenza il 10/04 sono posticipati al 10/05. Si tratta delle bollette emesse, indipendentemente dal Comune, per coloro che hanno cessato l’utenza – ultima bolletta a saldo.

 

Per le bollette emesse dal 12/03/2020, riguardanti tutti gli altri comuni non citati, la scadenza sarà già posticipata di 30 giorni e quindi l’utente dovrà fare riferimento alla data di scadenza indicata in bolletta.

Inoltre Alto Trevigiano Servizi intende sostenere le utenze commerciali, artigianali, industriali, agricole e zootecniche con un’ulteriore misura di sostegno: la scadenza della bolletta, già prorogata di 30 giorni, potrà essere ulteriormente posticipata presentando una richiesta via pec a azienda@ats-pec.it oppure chiamando il Servizio Clienti al Numero Verde gratuito 800.800.882.
Nello specifico l’utente che ne abbia necessità può inviare una pec oppure chiamare il nostro Servizio Clienti e spiegando la propria situazione può concordare un ulteriore posticipo della data di scadenza della propria bolletta.
Per maggiori informazioni consultare la seguente pagina.


Categorie Informazioni

Facebook Twitter
torna all'inizio del contenuto